Come funzionano le viti a ricircolo di sfere

La vite a ricircolo di sfere è un tipo di vite, così chiamata in quanto tra la vite e la chiocciola vengono inserite sfere di acciaio che hanno il compito di trasformare l’attrito radente in attrito volvente. All’interno della chiocciola è ricavata una scalanatura elicoidale a sezione emisferica avente lo stesso passo della vite ma diametro medio alquanto superiore.

È il meccanismo più frequentemente utilizzato per trasformare un moto rotatorio in un moto traslatorio; essa può essere considerata come un perfezionamento della “vite-madrevite”, rispetto alla quale risulta più precisa e dotata di un rendimento molto superiore(rendimento=90%ca.)

Alcuni dei vantaggi garantiti dall’utilizzo delle viti a ricircolo di sfere sono:

  • elevato rendimento e durata
  • resistenza all’usura alquanto elevata
  • significativa rigidità assiale
  • notevole riduzione dell’attrito fra le parti a contatto

Questa tipologia di vite è molto utilizzata sulle macchine utensili per la trasmissione del moto.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *